polistirolo

Polirem, azienda consociata di Falcor Group, è stata costituita nel 2021 con lo scopo di gestire il ritiro e l’invio a recupero del Polistirene Espanso, comunemente chiamato polistirolo.

La forte vocazione green di Falcor Group e Polirem si traduce in servizi specifici alle imprese per la valorizzazione dell’EPS di scarto, che può essere riciclato e riutilizzato all’infinito, senza mai finire in discarica.

La Polirem è associata all’AIPE Associazione Italiana Polistirene Espanso.

Riciclo Polistirolo

Il polistirolo è estremamente voluminoso e leggero, quindi trasportarlo è costoso e produce elevate emissioni di CO2. Inoltre ha un forte impatto sullo spazio occupato in azienda. Grazie alla compattazione il volume può essere ridotto fino a 50 volte.
Se prima della compattazione erano necessari 50 camion per il trasporto del materiale ai centri di raccolta, ora è sufficiente soltanto un camion, sul quale si può caricare fino a 20 tonnellate di polistirolo.  Il polistirolo ridotto in bricchetti acquista valore e può essere inviato a recupero.

bricchetti di polistirolo

Polirem è registrata all’Albo Nazionale Gestori Ambientali

Intermediario Rifiuti autorizzato

In qualità di Intermediario Rifiuti autorizzato, possiamo acquistare il polistirolo direttamente dall’azienda (produttore del rifiuto) e cederlo all’impianto che offre le migliori condizioni di mercato in quel preciso momento. Infatti le quotazioni del polistirolo dipendono da molti fattori, tra i quali in particolare: dimensione dei blocchi, densità di compattazione, provenienza e qualità del materiale, presenza di impurità (ad esempio resti di altri rifiuti), quantità di rifiuto per singolo carico, fattori logistici e , soprattutto, quotazione di mercato della materia prima (granulo vergine).

Il polistirolo compattato può essere trasformato in granulo, il quale viene utilizzato per la produzione di nuovi materiali plastici, come ad esempio i pannelli isolanti per l’edilizia e molti altri prodotti in commercio. Si tratta di un circolo virtuoso che ha alla base una corretta differenziazione e separazione dei rifiuti riciclabili, evitando la strada dello smaltimento in discarica (costoso e dannoso per l’ambiente), a favore di un recupero delle materie prime secondarie che sia quanto più ecologico ed economico in funzione delle risorse e delle attrezzature adottate.

Contattaci per ricevere la nostra consulenza gratuita su come meglio valorizzare il tuo polistirolo compattato, oppure su quale pressa meglio si adatta alle esigenze della tua azienda.

polistirolo

50:1

riduzione del volume
e trasformazione in granuli

compattazione
compattazione
polistirolo
Scarti industriali da imballaggio

Riduzione dell’impatto ambientale

Valore economico dello scarto per tutta la filiera

blocchi di polistirolo compattato

Tutti i vantaggi di un migliore recupero dei materiali smaltiti

Possiamo acquistare il polistirolo derivante dallo scarto e cederlo alle migliori condizioni di mercato

Falcor Group, in collaborazione con Polirem, supporta i propri Clienti nelle fasi di cessione dei propri rifiuti riciclabili ad impianti autorizzati, in Italia e all’estero, valorizzando soprattutto quei materiali –come il polistirolo (eps)– che possono venire reimpiegati nella produzione di materie prime.

Con Protocollo n. 120285/2022 – Iscrizione n. MI78825, Polirem Srl è  registrata presso l’Albo Nazionale Gestori Ambientali, Sezione regionale della Lombardia, Categoria 8 Classe F (Intermediazione e commercio di rifiuti non pericolosi fino a 3.000t/anno).

Rivolgendosi a Polirem, invece, sarà possibile monetizzare anche blocchi di polistirolo provenienti dalle cassette del pesce, da altri settori della GDO (si pensi ad esempio agli imballaggi di prodotti di elettronica), da scarti e ritagli di cappotto e altri prodotti isolanti impiegati in edilizia (anche di colore grigio/nero e con grafite, purché privi di residui cementizi), così come da seminiere, pannelli e contenitori utilizzati nel settore orto-floro-vivaistico (purché adeguatamente ripuliti da residui e impurità).

Presse e compattatori Falcor per polistirolo

Presse per Polistirolo Runi

Le presse per polistirolo della gamma Runi sono consigliate per tutte quelle aziende che necessitano di smaltire un volume di  EPS da 10 a oltre 50 tonnellate all’anno. La vite a coclea è in grado di compattare l’EPS fino ad un rapporto di 50:1, permettendo di ottenere blocchi concentrati della densità di circa 350 Kg/m³.

Spesso il polistirolo derivante dal settore ittico risulta bagnato e di cattivo odore. Per questa ragione è difficile smaltirlo con profitto, perchè la maggior parte degli impianti di riciclo non accetta tale materiale. Nella maggior parte dei casi l’EPS viene conferito in discarica, con elevati costi economici oltre che ambientali. Rivolgendosi a Falcor, invece, sarà possibile monetizzare anche blocchi di polistirolo provenienti dalle cassette del pesce, così come da altri settori della GDO (si pensi ad esempio agli imballaggi di prodotti di elettronica). Grazie alla partnership esclusiva con RUNI (azienda Danese), Falcor gode di ottimi rapporti con impianti all’avanguardia in nord Europa, votati da decenni al recupero di rifiuti che in Italia purtroppo vengono spesso mandati in discarica.

I vantaggi della compattazione del polistirolo

01

Riduzione del volume e dei rifiuti

02

Maggiore valore economico del rifiuto

03

Riduzione dell’impatto ambientale

04

Costi di trasporto ridotti e logistica efficiente

Prodotti per la compattazione del polistirolo

Vuoi sapere di più su come il tuo rifiuto potrebbe essere gestito, creando valore per la tua azienda?

Contattaci e un nostro esperto ti fornirà tutte le informazioni ed i migliori consigli!

    * Letta l'informativa sulla Privacy Policy del sito, acconsento il trattamento dei dati.

    Acquisto o noleggio? Contattaci per una consulenza!

    Puoi contattarci da telefono +39 030 7741335 o al seguente indirizzo e-mail: info@falcorpresse.it