Può un ristorante migliorare la gestione dei rifiuti? Il caso “Osteria dei sapori perduti”

Entrata dell'osteria dei sapori perduti a Modic

Può un ristorante migliorare la gestione dei rifiuti? Il caso “Osteria dei sapori perduti”

A Modica, in provincia di Ragusa, l’Osteria dei sapori perduti accoglie i suoi clienti per accompagnarli alla scoperta di antichi sapori nel rispetto della tradizione e della terra che li circonda.

La famiglia Muriana propone una cucina di alta qualità, che le ha fatto vincere il primo premio nel programma di Alessandro Borghese “4 Ristoranti”. Questo è possibile anche grazie alla corretta amministrazione di tutte quelle problematiche che si celano dietro una attività di successo, non ultima una gestione attenta e consapevole dei rifiuti.
La gestione dei rifiuti infatti risulta fondamentale anche nel settore della ristorazione: renderla più efficiente significa organizzare meglio il lavoro, ottimizzando gli spazi e i tempi.

Quanti rifiuti produce il ristorante?

balla di bottiglie in pet compattateL’Osteria ha 250 posti a sedere tra interno ed esterno e d’estate arriva a fare circa 600 coperti al giorno. Questo significa che in un giorno vengono riempiti fino a 30 sacchi di bottiglie di plastica di acqua consumata dai clienti, a cui si uniscono le latte utilizzate in cucina. Plastica e latta sono materiali che nel comune vengono raccolti insieme. Inoltre il ristorante deve smaltire le scatole di cartone da imballaggio della merce in arrivo e le cassette di frutta e verdura.

Un intero magazzino era adibito allo stoccaggio dei rifiuti e quando bisognava esporli per la raccolta differenziata era un problema sia a livello di decoro urbano, che a livello di tempo di lavoro per portare all’esterno tutti questi rifiuti.   

Verso una nuova gestione dei rifiuti

Pressa verticale B3

Una serie di problematiche quindi che sono state risolte con l’acquisto della pressa verticale B3, che è la più piccola di casa Bramidan, tanto che è stata installata direttamente nella cucina. Mano mano che avanza il servizio i sacchi vengono riempiti, vengono caricati nella pressa e compattati. Ogni cinque sacchi circa la balla è pronta e viene espulsa. Il ristorante arriva a produrne circa 5-6 al giorno.

La famiglia Muriana, ha deciso di costruire all’esterno del locale degli appositi contenitori in legno dove posizionare le balle in ordine, nascoste alla vista degli avventori del locale e di chi passa sulla strada.

Inoltre, quando viene raggiunta una quantità adeguata, con la stessa pressa vengono compattate anche il cartone e le cassette di frutta e verdura.

I Muriana hanno dichiarato che con la pressa si stanno trovando molto bene, inoltre anche i rappresentanti del Comune di Modica si sono detti contenti del miglioramento del decoro urbano e addirittura il “modello” Osteria dei Sapori perduti vorrebbe diventare un esempio per i negozi della via.

Vantaggio ottenuto dall’Osteria dei sapori perduti

  • Più ordine
  • Più spazio libero
  • Più decoro in strada
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.